Libreria da parete a colonna in legno Zia Veronica Vedi a schermo intero

 
   

Libreria da parete Zia Veronica a colonna in legno di faggio

Arredare con stile ed eleganza un angolo di parete e permettere di raccogliere libri, CD o DVD: questa è la missione di questa innovativa ed originale libreria a colonna, che non mancherà di stupire anche gli ospiti della tua casa!

Zia Veronica è una libreria da parete, appoggiata a terra, in massello di faggio con mensole alternate e bacchette fermalibro. Consente l’inserimento di libri alti fino a 30 cm. Disponibile in finitura naturale o legno tinto nero.

SPEDIZIONE assicurata GRATUITA in tutta Italia

Maggiori dettagli

CONSEGNA (GIORNI): 15

10 Articoli disponibili

€ 252,00

Prezzo ridotto!

-20%

€ 315,00

Dimensioni | disponibile in due differenti misure (base x altezza):

- 32 x 20 x h156 cm

- 32 x 20 x h202 cm

Capienza | la sua capienza è facile da calcolare: la libreria accoglie una fila di libri lunga quanto la sua altezza.

Materiali | struttura, basamento e testata sono in massello di faggio naturale o tinto nero. Le mensole sono in acciaio verniciato con polveri epossidiche di colore bianco.

Finiture | sia la ceratura per i modelli in faggio naturale che la ceratura e la tinta per i modelli in nero impiegano solo prodotti all’acqua, naturali e privi di additivi chimici.

Montaggio | Zia Veronica è facilissima da montare: le mensole si inserisco sulla struttura senza bisogno di alcuno strumento. Le staffe di sostegno, anch’esse in acciaio verniciate con polveri epossidiche di colore bianco, sono fissate alla parete con tasselli da muro e viti in dotazione. Sono inoltre in dotazione due piedini per l’appoggio a terra.

Prodotti Correlati

- Desideri maggiori informazioni? -

Libreria da parete Zia Veronica a colonna in legno di faggio
Libreria da parete Zia Veronica a colonna in legno di faggio
Arredare con stile ed eleganza un angolo di parete e permettere di raccogliere libri, CD o DVD: questa è la missione di questa innovativa ed originale libreria a colonna, che non mancherà di...

*

*

* (leggi)